Sarà difficile diventar grande
prima che lo diventi anche tu
tu che farai tutte quelle domande
io fingerò di saperne di più
sarà difficile
ma sarà come deve essere
metterò via i giochi
proverò a crescere

Sarà difficile chiederti scusa
per un mondo che è quel che è
io nel mio piccolo tento qualcosa
ma cambiarlo è difficile
sarà difficile
dire tanti auguri a te
a ogni compleanno
vai un po’ più via da me

A modo tuo
andrai
a modo tuo
camminerai e cadrai, ti alzerai
sempre a modo tuo
A modo tuo
vedrai
a modo tuo
dondolerai, salterai, cambierai
sempre a modo tuo

Sarà difficile vederti da dietro
sulla strada che imboccherai
tutti i semafori
tutti i divieti
e le code che eviterai
sarà difficile
mentre piano ti allontanerai
a cercar da sola
quella che sarai

A modo tuo
andrai
a modo tuo
camminerai e cadrai, ti alzerai
sempre a modo tuo
A modo tuo
vedrai
a modo tuo
dondolerai, salterai, cambierai
sempre a modo tuo

Sarà difficile
lasciarti al mondo
e tenere un pezzetto per me
e nel bel mezzo del
tuo girotondo
non poterti proteggere
sarà difficile
ma sarà fin troppo semplice
mentre tu ti giri
e continui a ridere

A modo tuo
andrai
a modo tuo
camminerai e cadrai, ti alzerai
sempre a modo tuo
A modo tuo
vedrai
a modo tuo
dondolerai, salterai, cambierai
sempre a modo tuo.

(Elisa)

Vanno vengono
per una vera mille sono finte
e si mettono lì tra noi e il cielo
per lasciarci soltanto una voglia di pioggia

Le nuvole (Fabrizio De André)

*Musica*

IMG_1587 IMG_1759 IMG_2288 IMG_2290 IMG_2293 IMG_2296 IMG_2304 IMG_5252 IMG_5259 IMG_5374

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=IbfKwXEOjxE&w=459&h=344]

Musica che scalda l’anima.

Sento il bisogno di raccogliermi,
in silenzio,
con intorno note delicate
e un abbraccio.

Adoro immaginare
le mie dita
come pennelli carichi di colore
dipingere l’aria intorno a me.

E alla fine
ammiro
il mio personalissimo capolavoro:

pura gioia di vivere.

[youtube http://youtu.be/9-ZVeAKYNLk]
Ludovico Einaudi “Earth Prelude”

Hotel Supramonte – Fabrizio De Andrè

poi scuse accuse e scuse senza ritorno
e ora viaggi vivi ridi o sei perduta
col suo ordine discreto dentro il cuore

passerà anche questa stazione senza far male
passerà questa pioggia sottile come passa il dolore

ma se ti svegli e hai ancora paura ridammi la mano
cosa importa se sono caduto se sono lontano
perché domani sarà un giorno lungo e senza parole
perché domani sarà un giorno incerto di nuvole e sole

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=9uKpvwvRE6U?rel=0]

“Sono solo stasera senza di te,
mi hai lasciato da solo davanti a scuola,
mi vien da piangere,
arriva subito,
mi riconosci ho le scarpe piene di passi,
la faccia piena di schiaffi,
il cuore pieno di battiti
e gli occhi pieni di te.”

(Le tasche piene di sassi – Jovanotti)

Sto svuotando le mie tasche da sassi pesanti come macigni.

Dimentico i tanti schiaffi che fanno ancora male.

Cancello le umiliazioni da bambina e gli insulti da donna.

Anniento le botte ricevute trasformandole in carezze.

Sposto lontano il bisogno di amore che mi è stato negato.

Tanta fatica e il cuore pesante.

Cerco la forza dentro la mia nuova vita.

Perchè me lo merito.

Io mi perdono.

Mi perdono perchè me lo merito.

Io mi perdono perchè nessuno lo può fare al mio posto.

Mi perdono per tutto il male che ho subito.

Mi perdono perchè quando ero debole nessuno è venuto a prendermi.

Mi perdono perchè la mia nuova vita mi aspetta.

Mi perdono per la mia nuova famiglia che mi merita felice.

Felice per sempre.

Per me e per loro.