Ascolto Comfortably Numb – Pink Floyd

IMG_8304

Sordità

Le ore rintoccano indistinte,
non c’è una quiete totale.
Tutte le amarezze sono spiegabili.
Tutte le gioie – noiose.

La minaccia della solitudine, –
il vuoto di un incontro…
Non credo a profezie
di fortune, né di sciagure.

Non aspetto l’evento straordinario:
tutto è semplice, – vuoto.
Né di tremendo né di misterioso
esiste alcunché nella vita.

Dovunque – tutto uniforme
Noi – figli senza il Padre.
E vicino è l’informe
dell’ultima fine.

Ma alla debolezza dell’umiltà
l’anima non cederò.
Non han bisogno di redenzione
le parole sacrileghe!

 

Fino in fondo

Ti saluto, o mia sconfitta,
te e la vittoria amo ugualmente;
sul fondo del mio orgoglio – e’ l’umilta’,
e la gioia, e il dolore – tutti in uno.
Sulle acque chete, nella placidita’
di una chiara sere – vaga ancora una nebbia;
nell’ultima crudezza e’ immensa tenerezza,
e nel Divino vero – un Divino inganno.
Amo la mia disperazione smisurata,
a noi – la gioia nell’ultima goccia e’ data.
E soltanto una cosa io qui so con certezza:
bisogna ogni calice berlo – fino in fondo.

Zinaida Nikolaevna Gippius

Ascolto Sigur Rós-Varúð

fiore neve

Una vacca asciutta.
senzalatte né amore
un corpo vuoto
pienosolodi      vuoto
pelle inutile.

Incapace di sfamare
incapace di accudire
incapace di dare amore
lento e osceno declino
della profezia che si compie.

Avvolta avvolgo questo corpo inutile
che si lascia andare
e mai verrà restituito.
Percezione graduale
di assenza.

Forte solo di non-essere
qualcosa di desiderato
lento ad arrendersi.

E la lacrima scende
e nessuno la asciuga.

Dentro a certi silenzi
il rumore è così assordante
che viene solo voglia di scappare.

Ascolto Black – Pearl Jam

luce

 

Nel nuovo anno mi prometto di:

  1. Leggere. Leggere e leggere ancora. Libri che mi facciano sognare, emozionare e gioire. Almeno 1 libro a settimana.
  2. Uscire di casa. Con qualunque tempo, a qualunque temperatura. Per pochi minuti, per tutta la giornata. Tutti i giorni.
  3. Accettare che sia l’anno del “cambiamento”. Partire da un progetto dimenticato nel cassetto da troppo tempo. E’ arrivato il momento di liberarlo nella speranza che prenda il volo.
  4. Scrivere, a qualunque ora, ovunque e tutto ciò che mi passa per la testa. Chi sia l’anno giusto per tradurre, finalmente, i sogni in parole.
  5. Foto, foto da riordinare, foto da pubblicare, foto da stampare e foto da esporre. Tutte le foto che ho raccolto, scattato, rubato e ritratto, aspettano solo di essere ricordate.
  6. Prendermi cura di me. Il mio corpo e il mio spirito hanno bisogno di più cura. Un’attenzione verso me stessa che mi merito e desidero. Con la necessità di imparare a perdonarmi. Sempre.
  7. Sorridere e ridere. Non aver mai paura di essere felice!
  8. Coltivare le amicizie come fiori rari, festeggiare ogni momento in compagnia di Anime Belle.

 

Al 2014…

…chiedo di trovare la luce che illumini il cammino tanto desiderato.

Chiedo la forza per fare la scelta giusta e il coraggio di buttarmi nel vuoto, sicura che lo spettacolo sarà meraviglioso e degno del salto.

Chiedo, ogni giorno, un seme di gioia da lasciar germogliare e donare al mondo.

Chiedo la capacità di perdonarmi e di regalarmi un abbraccio meritato, tutte le volte che ne avrò bisogno.

Felice Anno nuovo!

good bye 2013 hello 2014

new dawn

Ci sarà il tempo per indossare una faccia nuova.

E il tempo per Te di leccare le mie ferite

ancora e ancora.

Guaritore d’anime fallito.

Lenta la notte socchiude gli scuri

e io ripiombo nel baratro vischioso dei sogni senzafine.

Precipito come una lacrima

in attesa di una alba nuova.

ramo a primavera

Ho bisogno di baci.

Di baci che rapiscano
il segreto delle mie labbra.

Ho stretto tra le mani
fili di speranza
dimenticandone il gomitolo.

La mente che rimpiange
è zavorra per l’anima.

E io mi ritrovo
intrecciata in trame
che non sono mie.